Abuso emotivo contro donne e uomini intelligenti

fonte

Perché dovrebbero tollerare gli abusi?

Donne e uomini intelligenti potrebbero essere ridotti a camminare in punta di piedi per tutta la vita, tollerando un partner prepotente, perché:

  • Spesso è difficile per loro trovare partner e sono disposti ad adattarsi per mantenere la relazione, anche se gli adattamenti sono malsani.
  • Hanno sentito e accettano che il matrimonio richiede un compromesso, anche se è sempre solo uno di loro a scendere a compromessi.
  • Quando affrontano abusi verbali e accuse, potrebbero tentare di difendersi con logica, ragionamento e prove.
  • Pensano che porre fine alla relazione significhi che hanno fallito e pensano che non dovrebbero fallire in nulla.
  • Credono di avere le capacità per vincere la battaglia.
  • Hanno letto di psicologia e cercheranno di usare le sue tattiche per capire l'aggressore e risolvere la situazione.
  • Credono che scopriranno o inventeranno una soluzione.

Anche se penseresti che sarebbero abbastanza intelligenti da andarsene, donne e uomini intelligenti e persino altamente istruiti soffrono degli abusi dei loro partner. Più comune dell'abuso fisico è l'abuso verbale e il 'terrorismo emotivo', che tratta la relazione come se fosse una lotta di potere invece che una partnership. Uno studio condotto negli Stati Uniti ha scoperto che le donne in carriera hanno il doppio delle probabilità di subire abusi da parte dei loro partner, probabilmente perché minacciano l'autorità del partner. Uno studio sociologico condotto in Norvegia ha scoperto che le donne che guadagnano il 67% o più del reddito familiare avevano sette volte più probabilità di subire abusi rispetto alle donne che guadagnano il 33% o meno.

Il matrimonio spesso cambia la dinamica del potere in una relazione. Il partner, a volte anche in luna di miele, potrebbe trasformarsi in un controllore e in un molestatore con tratti e comportamenti non mostrati prima dell'impegno: gelosia, capricci e rabbia, abuso sessuale o chiusura, abuso comportamentale (la lascia bloccata su un ciglio della strada, o se ne va attraverso il suo armadio buttando via i vestiti che non gli piacciono) e l'abuso economico, ormai una categoria riconosciuta.



Le guerre del sesso

L'abusante, una volta un amante affascinante, potrebbe sviluppare regole rigide riguardo al sesso, come ad esempio: sempre di notte. Sempre su sua istigazione. Sempre a letto e nella stessa posizione. Sempre al buio. Deve fare la doccia immediatamente prima. La moglie potrebbe acconsentire per rendere felice il partner - dopotutto, non potrebbe funzionare se non lo fosse - ma rischia anche di annoiarsi sessualmente. Suggerire variazioni alla loro vita sessuale genera rabbia e accuse che lei lo critichi oi suoi desideri non sono normali. Il risentimento reciproco può rendere un matrimonio o una coppia senza sesso, poiché circa il 15-20% dei matrimoni statunitensi lo sono, secondo a US National Health and Social Life Survey.

Anche senza sesso il letto coniugale potrebbe essere un campo minato perché l'aggressore può criticare il modo in cui il partner dorme. Durante il sonno potrebbe inconsapevolmente voltare le spalle al suo partner, che interpreta come atto di rifiuto deliberato e consapevole. Potrebbe inconsapevolmente monopolizzare la coperta. È logico quindi suggerire che ognuno di loro abbia la propria coperta. Ma l'aggressore dice che non possono permetterselo, oppure i suoi genitori hanno condiviso una coperta per tutta la vita senza problemi. È lei il problema.

Se l'aggressore accusa il coniuge di barare, il coniuge intelligente potrebbe provare a ragionare con lui sul fatto che non ha l'opportunità o il desiderio di tradire. Potrebbe entrare nel suo posto di lavoro, esaminare il contachilometri della sua auto o chiedere ossessivamente 'Chi è?' Anche quando non ci sono prove che stia tradendo, o se si rivolgono a un consulente, la relazione in questa fase è in realtà irrecuperabile. Eppure le persone intelligenti cercheranno siti web e libri di auto-aiuto per cercare di placare il coniuge e 'far fronte' o 'sopravvivere' a questo.

Vuole che lei cambi il suo aspetto

Dopo che la relazione è stata stabilita, l'aggressore potrebbe tormentare il coniuge per farle crescere o tagliare i capelli. Odia quelle scarpe da lavoro (décolleté) senza cravatte o cinturini; non dovrebbe indossarli. Non sopporta i piercing; l'idea di buchi fatti a pugni nel corpo lo disgusta. È troppo grassa o un sacco di ossa. Le sue gonne sono troppo lunghe o troppo corte. La donna intelligente, cercando di mantenere la pace, sapendo che è maturo per il compromesso, potrebbe offrirsi di portarlo a fare shopping in modo che possa approvare il suo abbigliamento.

Un marito in un simile viaggio di shopping si lamentava della noia. Ha dato alla moglie 10 minuti per completare l'acquisto mentre aspettava in macchina. Alla cassa, tesa e preoccupata per la scadenza e la lunga fila di clienti, aspettava. Dopo esattamente 10 minuti è tornato a casa senza di lei.

Al coniuge maltrattato non è consentito suggerire cosa potrebbe indossare l'aggressore, che si tratti di abiti costosi o di triglie e jeans. Una moglie ha visto che i boxer di suo marito erano appesi a stracci. Gliene comprò di nuovi, scegliendo lo stesso stile, marca e colore, e lavandoli prima per ammorbidirli. Era furioso.

Solo un violentatore penserà che gli orli o la biancheria intima siano motivo di rabbia.

Gli aggressori verbali preferiscono abusare senza testimoni presenti e gli amici della coppia non possono credere che una persona così gentile e civile possa essere violenta. L'aggressore potrebbe persino dire agli amici che il partner è quello violento o pazzo.

L'autore dell'abuso ha dei limiti; Non lo fai

Gli autori di abusi che condividono gli alloggi con i loro partner cercano il controllo e talvolta la società lo sostiene. Una giovane donna sposata read in a Marte e Venere libro che i mariti hanno davvero bisogno del proprio spazio, una 'caverna dell'uomo', per la loro salute emotiva, e lei lo ha incoraggiato a prendere la stanza in più nella loro casa come tana.

Lo ha arredato con una poltrona, un computer e una TV, e ha detto che era meglio che non interrompesse il suo pisolino dopo il lavoro e l'ora di decompressione, dalle 16 alle 17:30. Non doveva tirare lo sciacquone in quel periodo, perché lo disturbava, né entrare e uscire di casa perché la porta zanzariera piagnucolava e lei 'sempre' la sbatteva. Ha promesso di stare più attenta.

Ma non poteva vincere. Ogni suono che faceva, anche involontariamente, lo svegliava e lo infastidiva, disse. La denuncia si espanse e prese slancio, come una valanga. L'ha accusata di volerlo rinchiudere in una tana, rinchiuso in modo che potesse avere il resto della casa per sé, ed era una tale stronza, un Hitler, pazza e così via.

Be ', pensò, dicono che il primo anno di matrimonio sia un adattamento.

Se un problema minore innesca un'eruzione vulcanica di abusi verbali, il tuo partner è un violentatore, indipendentemente dai gradi che detiene, da quanto sia fisicamente handicappato, non importa quanto sia stata brutta la sua infanzia o quanti soldi ha.

Non è insolito che chi abusa autorizzi le proprie opinioni o abusi indicando un versetto della Bibbia o del Corano, o affermando che il matrimonio dovrebbe funzionare come il matrimonio dei suoi genitori.

L'abuso non è razionale. Non può essere sconfitto dall'intelligenza, dalla ragione, dalla gentilezza o persino dall'obbedienza.

Abuso finanziario / economico

Un dirigente che guadagnava $ 70.000 all'anno aveva un marito intelligente e istruito impiegato nella finanza. Ha chiesto il controllo dei loro conti in modo da poter gestire e massimizzare il suo reddito investendo in azioni e fondi comuni di investimento. Lei era d'accordo; lavorava nell'assistenza sanitaria e lui era più qualificato per farlo. Ben presto lasciò il lavoro e le gestì i soldi a tempo pieno. Sapeva come nascondere a sua moglie le sue spese e le sue vincite. Divorziare da questo malfattore le è costato $ 40.000.

Un esempio di donna violenta: una moglie casalinga ha sviluppato una dipendenza dal gioco. Quando il marito ha scoperto che i conti congiunti erano esauriti di $ 50.000, l'ha convinta a farsi curare e lei e il casinò hanno firmato la promessa di non tornare lì. Ha ricominciato, ma ha spiegato che era su scala molto piccola. Un giorno è tornato a casa, ha aperto il garage e il suo tosaerba Kubota da $ 3000 era sparito. L'aveva messo in strada con un cartello che diceva '$ 200', lo aveva venduto e aveva scommesso i soldi. Le disse che si sarebbe trasferito e avrebbe chiesto il divorzio; una buona decisione. Ha poi venduto i cani di razza di suo marito mentre era al lavoro.

Giochi di relazione e autoaiuto tossico

Una donna in carriera ha sposato alla fine dei trent'anni un uomo di 41 anni, soprattutto perché voleva dei figli. Il suo amorevole marito è diventato irritabile e irritabile per i rubinetti gocciolanti, i tubetti di dentifricio e le cose dei bambini lasciate sul pavimento. Dalla biblioteca ha portato a casa libri intitolati 'The Irritable Male' e 'Emotional Terrorism,' e 'The Couples' Journey, 'e opuscoli sulla depressione maschile (perché è andata su Internet e ha letto che la sua irritabilità potrebbe essere effettivamente depressione) e un libro intitolato 'Sex Over 40', perché diceva di essere troppo vecchio per preoccuparsi del sesso. Ha letto questi libri e li ha lasciati dove poteva vederli, sperando che ne aprisse uno. Non l'ha fatto, ma in seguito ha sentito come stava cercando di manipolarlo e di metterlo in imbarazzo.

Lei rispondeva, come le avevano consigliato i libri: 'Mi sento in ansia quando alzi la voce'. Urlava: 'Non alzo la voce!' Iniziò a registrare le conversazioni in modo che non potesse citarla male e per dimostrare che aveva alzato la voce. Ha sostenuto che non lo era che cosa ha detto, ma il modo in cui l'ha detto era così insopportabile e provocante. Se non era il suo tono, era lo sguardo nei suoi occhi.

Alla fine smisero di parlare e si evitarono. La donna ha ideato un set di 52 carte che dicevano cose come 'Parliamo dopo', 'Mi dispiace', 'Ho avuto una brutta giornata', 'Mi sento ignorata', 'Parliamo dei bambini'. Invece di parlare, avrebbero dovuto disporre la carta appropriata su un tavolo dove il coniuge l'avrebbe vista e avrebbe risposto con un'altra carta. Era un'idea brillante, ma il matrimonio si era così deteriorato in un tumulto di auto-aiuto che poteva finire solo con il divorzio.

Non puoi vincere

Niente risolverà una relazione tossica. La situazione non può essere risolta con il ragionamento o la terapia. Puoi provare a classificare il tuo aggressore come 'narcisista', 'depresso', 'ubriaco a secco' o 'figlio di una famiglia distrutta' e riformulare la situazione, ma non migliorerà. È più probabile che si intensifichi.

Mentre combatti con la logica e consigli e informazioni contrastanti, cercando di far fronte e placare e non fallire, il tuo aggressore si diverte a ingannare e svergognare un partner di intelligenza e status.